REINING: CORDIOLI, SPEROTTO E PETTENA, SUCCESSI VENETI TRICOLORI! – FISE VENETO

REINING: CORDIOLI, SPEROTTO E PETTENA, SUCCESSI VENETI TRICOLORI!

2019.12.09 – Domenica 1 dicembre ha avuto termine a Cremona il Campionato d’Italia Irha-Fise di reining. Un evento che ha riscosso un grande successo e che ha permesso di ammirare all’opera molti tra i migliori protagonisti di questa specialità della disciplina western. E tra questi si sono distinti anche tre veneti, tre nomi che il mondo dell’equitazione americana ben conosce in virtù del loro ruolo oltre che della loro bravura in sella. Nicola Cordioli (base e scuderia in provincia di Verona) ha conquistato il titolo di Open Italian Champion 2019; uno dei trainer più conosciuti in Italia (e anche fuori), Cordioli ha vinto montando Last Night Show, cavallo di 7 anni nato in Italia, di proprietà di Marcello Baldi: «Lo abbiamo preso quando aveva 4 anni: era stato addestrato da Michael Cabianca che lo aveva portato al Futurity qualificandosi per la finale», racconta Cordioli. «L’intenzione era quella di farne un cavallino da non pro per il proprietario, ma alla fine lo abbiamo montato un po’ entrambi, sia in gare scuola che in competizioni più impegnative, come il Derby Europeo disputato con Marcello. Anche lo scorso anno eravamo in finale al Campionato Italiano, ma siamo stati sfortunati proprio nella gara decisiva, e anche qui nella finale Intermediate Open ha trottato in uscita da un roll-back. Sono felice perché poi, invece, siamo riusciti finalmente ad arrivare in fondo senza intoppi!». Ecco come Cordioli descrive il suo compagno di vittoria: «Forse non ha molto stile nei cerchi, ma spinna e stoppa davvero forte. Però non è facile, va montato, preparato… E poi è intelligente e non lo puoi prendere in giro. Vuole essere rispettato». Un’ultima riflessione: «Non è una passeggiata arrivare in fondo, e soprattutto non è detto che la miglior gara sia quella che si fa a fine anno, anche perché ci si arriva stanchi, provati dopo tante regionali, specialmente per un cavallo come lui che ha fatto tutto doppio: le Open con me, e le Non Pro con il proprietario».

Anche Osvaldo Sperotto – 54 anni – può dirsi ben soddisfatto: sua la Over 50 Open! Sperotto gestisce insieme alla moglie un centro ippico in provincia di Vicenza e in effetti il suo ruolo prevalente è proprio quello di istruttore e trainer: «Anche ora il mio show record è più come istruttore che come cavaliere: questo è in effetti il mio primo titolo importante». Sperotto ha vinto in sella a Les Whimpys, cavallo di 6 anni addestrato da lui stesso con l’aiuto di Nicola Cordioli: «Nicola è il mio punto di riferimento per quanto riguarda il reining», dichiara infatti Osvaldo Sperotto.

Il terzo veneto protagonista a Cremona è Paolo Pettena, il quale ha gareggiato nel Campionato d’Italia Parareining in sella a Energy For Me: per lui il secondo posto nella classifica generale che ha riunito le prestazioni dei concorrenti partecipanti a tutti i gradi e che ha visto in testa Giorgia Susani per un solo punto di vantaggio! Pettena, che è ipovedente e che monta in un centro ippico gestito da lui stesso insieme al fratello in provincia di Vicenza, ha conquistato la vittoria nel grado 4; viene seguito tecnicamente da Nicola Cordioli, il quale tuttavia minimizza: «Paolo fa tutto da solo, in realtà: io gli do solo qualche consiglio spero utile quando ci troviamo in gara… ».

 

Potrebbero interessarti anche...