Nuovo regolamento salto ostacoli: la presidente Valle incontra il territorio – FISE VENETO

Nuovo regolamento salto ostacoli: la presidente Valle incontra il territorio

<< indietro
 

2014.01.23 – Il giorno lunedì 20 gennaio presso la sala CONI dello stadio Euganeo a Padova si è tenuta la riunione indetta dalla Presidente del Comitato Regionale Veneto, Maria Vittoria Valle, in merito alle modifiche del regolamento nazionale salto ostacoli 2014 emanato dalla Fise.

Assai nutrita la partecipazione di tecnici e dirigenti di enti affiliati e aggregati veneti i quali in quella stessa occasione sono stati informati della avvenuta sospensione di tali modifiche, su notizia pervenuta a seguito dell’incontro che aveva avuto luogo nel pomeriggio di quello stesso giorno a Bologna tra la Fise rappresentata da Duccio Bartalucci (coordinatore del settore salto ostacoli) e alcune rappresentanze di addetti ai lavori tra le quali il Coe (Comitati Organizzatori Equestri).

Nonostante la notizia della sospensione delle modifiche, la Presidente Valle ha, comunque, ritenuto opportuno dare corso alla riunione per consentire agli intervenuti di condividere eventuali indicazioni e/o censure da sottoporre alla Fise per il tramite della stessa Presidente a proposito del regolamento in questione. L'avv. Valle ha aggiornato i propri tesserati  in merito agli accadimenti avvenuti dall'ultima riunione, dando anche lettura del documento che era stato redatto e verbalizzato dai Presidenti regionali nella riunione della consulta del 19 dicembre 2013, facendo presente che detto documento (consultabile all’indirizzo http://fiseveneto.com/wp-content/uploads/2014/01/Documento-Presidenti-Regionali-FISE-allegato-a-verbale-Consulta-19.12.13.pdf) tra l’altro evidenziava che “i Presidenti (dei comitati regionali Fise, n.d.r.) censurano conseguentemente le modifiche alle regolamentazioni di disciplina che stanno per essere predisposte dall’organo commissariale, che non siano strettamente connesse e consequenziali al risanamento amministrativo-contabile della federazione. Si evidenzia, invero, che le modifiche ai regolamenti vigenti, già attuate quelle in corso, hanno sicuramente una ricaduta sull’intera filiera sportiva dei rispettivi settori. Pertanto si segnala che le variazioni ai regolamenti non rientrano nelle prerogative urgenti del commissariamento”.

La Presidente del Veneto rilevava, inoltre, che nonostante la formalizzazione di tale documento in consulta (sede istituzionale per i legittimi rilievi e le necessarie richieste dei Presidenti regionali), la Fise nella serata del 20 dicembre – cioè nell’immediata vigilia della chiusura per festività natalizie degli uffici di tutti i comitati regionali –  inviava il testo del regolamento S.O. contenente le modifiche non condivise.

Gli intervenuti alla riunione di Padova hanno concordato tra loro le indicazioni e/o censure alle modifiche introdotte dalla Fise che, riunite in un documento, verranno trasmesse alla Fise stessa per il tramite del Co.Re.Ve.