Il cavallo entra nelle scuole – FISE VENETO

Il cavallo entra nelle scuole

Giornata per certi aspetti storica quella del 16 febbraio 2015, perché presso i locali della Selleria Equipe a Valdagno (in provincia di Vicenza) è stato sottoscritto il protocollo tra la Regione Veneto, l’Istituto Regionale Scolastico Veneto e il Comitato Regionale Veneto della Fise, un protocollo in realtà deliberato in Regione il 4 aprile 2014. La sede dove è avvenuta la firma del documento non è casuale: guidata da Edda Rigon e dagli altri tre soci, Selleria Equipe infatti, oltre a essere uno degli sponsor del Co.Re.Ve., ha anche condiviso con grande entusiasmo il progetto che si è ora formalizzato, collaborando attivamente affinché l’importante traguardo fosse infine raggiunto. Ma quale traguardo? È molto semplice: in due parole, da oggi il Comitato Regionale Veneto della Fise entra ufficialmente all’interno degli istituti scolastici della regione (scuola primaria e scuola secondaria di primo grado) con una serie di progetti e di iniziative al fine di introdurre i giovani al rapporto con il cavallo. In realtà una specie di anticipazione, conseguente alla delibera regionale del 4 aprile 2014, c’era già stata: perché durante l’anno scolastico 2013-2014 è stato presentato il progetto “Il pony nella scuola”, integrato in quello 2014-2015 con una fase di rieducazione equestre per alunni che manifestano problematiche quali l’iperattività o difficoltà relazionali. Ma da adesso in poi si potrà dare libero corso al potenziamento delle iniziative, delle idee e dei progetti. Dice la Presidente del Comitato Regionale Veneto, Maria Vittoria Valle: «A nome della Fise Veneto ringrazio la Regione Veneto, il presidente Zaia, l’assessore Elena Donazzan, il dottor Bacchiega, l’Istituto Regionale Scolastico Veneto, la dottoressa Beltrame e tutti coloro che hanno appoggiato l’iniziativa e collaborato con professionalità per la positiva conclusione della stessa. Un ringraziamento speciale e sentito va all’assessore Donazzan che fin da subito ha compreso l’importanza delle finalità promosse da questo protocollo e con grande entusiasmo ha consentito che tale percorso venisse infine formalizzato. Un ringraziamento infine agli enti affiliati Fise Veneto e ai Tecnici che con grande professionalità e dedizione hanno aderito al progetto, permettendone la riuscita e il successo».