FIERACAVALLI: VENETO IN ATTIVO – FISE VENETO

FIERACAVALLI: VENETO IN ATTIVO

FIERAMolto positivo il bilancio degli atleti veneti che hanno partecipato alle manifestazioni agonistiche in Fieracavalli a Verona. Naturalmente la perla che scintilla su tutte le altre è il secondo posto ottenuto nel Gran Premio delle Regioni Under 21 da Stella Marchese su Wessel (Horse& Rider, istruttore Antonella Canova), Beatrice Grippo su Michel Boker (Centro Ippico del Pestrino, istruttore Carlo de Landerset), Alice Eulisse su Love 2 Fly (Centro Ippico del Cristallo, istruttore Davide Moro) e Alessandro Fontana su Amorose (Centro Ippico Ponte Alto, istruttore Marco Coana): un risultato che conferma la continuità ad alto livello del rendimento di tutta la ‘macchina’ agonistica giovanile della nostra regione, composta non solo dai ragazzi che vanno in campo in sella ai loro cavalli ma anche da chi lavora quotidianamente con loro (i tecnici e gli istruttori), da chi gestisce l’organizzazione del loro sport (i dirigenti), da chi li sostiene senza pause e cedimenti rimanendo dietro le quinte (i genitori), da chi abbina alla loro attività il proprio marchio commerciale per creare risorse e opportunità (gli sponsor). Ma anche negli altri settori agonistici il Veneto si è distinto eloquentemente. Tanto per rimanere nel salto ostacoli di alto livello va ovviamente sottolineata la grande prestazione di Alberto Zorzi su Fair Light van hetHeike nel Gran Premio di Coppa del Mondo: un inopinato errore sul primo ostacolo del percorso base ha negato al campione azzurro la partecipazione al barrage, ma ciò nulla toglie alla qualità – ormai affermata nel mondo – della sua prova. Scendendo di qualche gradino ecco le belle gare nello Csi a due stelle di Letizia Tono, Alessia Benzi, Carmelo Cangemi, Cristian Andreis, Greta Callegari, Nicola Visentin; ma soprattutto di Aurora Bortolazzi che su Silverstras e Skik ha costituito binomi di recente formazione ma che promettono cose molto belle per il futuro (in buona parte già dimostrate nel presente, però!) in gare di una certa consistenza. Un risultato buono è anche il 6° posto ottenuto dalla squadra pony nella Coppa delle Regioni di categoria, grazie alle prestazioni di Letizia Stellon su OneDirection (Scuderia Ai Gelsi, istruttore Luca Caposiena), di Giulia Andrea Gambato su Harry Potter (Scuderia Ai Gelsi, istruttore Luca Caposiena), di Lorenzo Patrese su Dalton van de Kruishoeve (Horse& Rider, istruttore Antonella Canova), di GaeZamperetti su Nikifor-K (Centro Equestre Veneto, istruttore Antonio Bove) con risultati molto omogenei – mai più di un errore ciascuno – ma con un po’ di sfortuna nella seconda manche per GaeZamperetti. Da sottolineare poi il 7° posto di Letizia Stellon su OneDirection nella graduatoria di stile nella categoria BP 105; l’8° posto di Aurora Pellizzaro (Horse& Rider, Antonella Canova) nella Coppa dei Campioni (sempre pony) 2016 in sella a Bonny, poi anche al 5° posto nella graduatoria di stile della stessa gara, classifica che ha visto anche il 10° posto di Giulia Andrea Gambato su Harry Potter. Tutto ciò per rimanere ai protagonisti di piazzamenti ottenuti entro le prime dieci posizioni: ma ovviamente molti altri sono gli atleti veneti compresi nelle graduatorie ufficiali che possono essere consultate nella sezione apposita del nostro sito internet, così come anche quelle del Trofeo 4 Regioni dedicato ai pony games al quale hanno partecipato i circoli veneti Centro Equitazione Il Bosco, Centro Equestre Villa Bassi, Centro Ippico Cavallo è Vita, Scuderia AZ, Circolo Ippico Castellano, Articolo V Horse Academy.